Il rifacimento degli scambi «just in time»

L’innovazione dei carri per il trasporto di scambi e l’orientamento ai processi: la via per il successo.

Proposta di estratto: Carri per il trasporto di scambi: un contributo all’orientamento ai processi in FFS Infrastruttura.

Roland Henz

Responsabile del Centro per la tecnica ferroviaria

Qualità, tempo, costi e utilizzo delle risorse: questi i fattori decisivi per il rifacimento degli scambi. Per questo motivo gli scambi dovrebbero idealmente arrivare all’area dei lavori già assemblati. Affinché questo criterio, definito «just in time», sia applicabile, occorre avere a disposizione carri speciali. Alla fine degli anni ‘90 le FFS, Sersa e altri specialisti di trasporto ferroviario hanno prodotto i primi carri per trasporto inclinato, da cui si è sviluppata la più grande flotta di carri per il trasporto scambi in Europa. 

Fino a metà anni ‘90 gli interventi di rinnovo degli scambi risultavano estremamente impegnativi in termini di tempi e costi. Gli scambi erano prodotti nei modi prescritti in stabilimenti specializzati (ad es. il Centro per la tecnica ferroviaria FFS di Hägendorf), quindi venivano smontati in vista del trasporto all’area dei lavori, infine riassemblati sul posto. L’indisponibilità di postazioni di montaggio o di spazi sufficienti ostacolavano spesso i lavori.

Ma cosa sarebbe successo se si fosse potuto trasportare scambi interamente assemblati all’area dei lavori? Quale carro di trasporto poteva soddisfare questa esigenza? 

Nel 1995 Konrad Schnyder, proprietario e CEO di Sersa Group, tornò da un viaggio in Finlandia con l’idea di trasportare gli scambi all’area dei lavori su carri per trasporto inclinato. Carri di questo tipo esistevano già da tempo, ma non erano mai riusciti ad andare oltre la fase di prototipazione e venivano pertanto utilizzati in casi sporadici. Schnyder allora costituì un gruppo di lavoro composto da specialisti del trasporto ferroviario, che arrivò a perfezionare il sistema. Nel 1997 le FFS entrarono a fare parte del progetto di costruzione di carri per il trasporto di scambi per la Svizzera, ma nel 1998 i partner contrattuali si ritirarono dal progetto. Le FFS e Sersa individuarono solo in Matisa SA di Crissier (CH) l’offerente con cui collaborare per lo sviluppo e la produzione di carri per il trasporto di scambi. Risale a giugno 1999 la consegna dei primi due carri per il trasporto di scambi. 

Figura 1: consegna dei primi due carri per il trasporto di scambi presso Matisa nel giugno 1999.
Legenda immagine: Figura 1: consegna dei primi due carri per il trasporto di scambi presso Matisa nel giugno 1999.

Ulteriori contenuti

FFS SA

Divisione Infrastruttura

Vendita

Lischmatten 1

4614 Hägendorf, Svizzera